Riguardo a Madre Teresa di Calcutta

 

Ciò che è necessario sapere

 

Citazioni falsamente attribuite a Madre Teresa e versioni sensibilmente parafrasate o interpretazioni personali di affermazioni che non riferiscono le sue parole autentiche:

 

 

 

 

Citazioni falsamente attribuite a Madre Teresa:

Italiano

 

 

Citazioni che sono versioni

significativamente parafrasate

o interpretazioni personali di dichiarazioni

fatte da Madre Teresa;

non solo le sue parole autentiche

Italiano

 

 _________________________________

 

 

Prestate attenzione che Madre Teresa non ha detto o scritto le seguenti asserzioni:

 

C’è una LUCE in questo mondo. Uno spirito che sana, più potente di qualunque oscurità che possiamo incontrare. A volte ci dimentichiamo di questa forza quando soffriamo, quando siamo oppressi da un dolore troppo forte. Ma all’improvviso lo spirito ritorna attraverso le vite di persone comuni che sanno percepire una chiamata e rispondere in modi straordinari. (Queste sono parole di Richard Attenborough)

 

Una vita non vissuta per gli altri, non è una vita.

 

 

Concedi alla tua anima la libertà di cantare, ballare, glorificare e amare.

 

 

Cassio libererà Cassio dalla prigionia.

 

 

Dio ha creato il mondo per la gioia degli esseri umani – se potessimo vedere la sua bontà ovunque, il suo interessamento per noi, la sua attenzione alle nostre necessità: quella chiamata telefonica che abbiamo atteso, il passaggio in macchina che ci è stato offerto, la lettera nella posta, tutte quelle piccole cose che fa per noi durante la giornata. Quando ci accorgiamo e riconosciamo il Suo amore per noi, cominciamo ad innamorarci di Lui, perchè si occupa tanto di noi – non Gli possiamo resistere. Sono convinta che non esiste ciò che chiamiamo un colpo di fortuna nella vita, è l’amore di Dio, è Lui.

 

Le opere di bene sono anelli che formano una catena di amore.

 

 

Chi non ha colpe non si preoccupa dell’opinione degli altri.

 

 

Io da solo non posso cambiare il mondo, ma posso buttare una pietra nell’acqua per creare tante increspature.

 

 

Ho raggiunto il paradosso che se amo fino a che duole, allora il dolore scompare, ma l’amore aumenta. (Queste sono parole di Daphne Rae)

 

Sono convinto che Dio non mi darà più di quanto possa gestire. Desidero solo che non ponga tanta fiducia in me.

 

 

Penso che sia bello quando qualcuno soffre. Per me quello è come un bacio di Gesù.

 

 

Porterò la mia croce, ma non da solo!!!!!

 

 

In occidente esiste una tendenza ad essere orientati verso il profitto, tutto è valutato in base ai risultati e rimaniamo presi dall’ingranaggio di essere sempre più attivi, di produrre sempre di più.

In oriente – specialmente in India -  ho scoperto che la gente trova soddisfazione nel semplice fatto di esistere, di riposare all’ombra di un albero per mezza giornata, chiacchierando insieme. Noi occidentali lo giudicheremmo molto probabilmente una perdita di tempo. Ma c’è anche un valore in questo. Stare insieme a qualcuno, ascoltare senza l’urgenza di un orologio e senza l’aspettativa di risultati particolari, ci insegna come amare. Il successo dell’amore sta nell’amare – non è nel risultato dell’amare. (Queste parole, prese dal libro ‘A simple path’ sono le parole di una Missionaria della Carità, non di Madre Teresa)

 

 

E’ un gesto regale l’assistere chi è caduto.

 

 

E’ Natale ogni volta che permetti a Dio di amare gli altri attraverso di te....sì, è Natale ogni volta che sorridi a un tuo fratello e gli offri la tua mano.

 

 

Fatti avanti e le strade si apriranno.

 

 

Parole garbate possono essere brevi e facili da pronunciare, ma il loro eco è veramente senza fine.

 

 

Non permettere che nulla ti perturbi, che nulla ti spaventi. Tutto passa. Solo Dio non cambia, La pazienza ottiene tutto. (Queste sono parole di Santa Teresa di Avila)

 

 

La vita è un’opportunità, coglila.

La vita è bellezza, ammirala.

La vita è gioia, assaporala.

La vita è un sogno, fanne realtà.

La vita è una prova, affrontala.

La vita è un dovere, compilo.

La vita è un gioco, giocalo.

La vita è una promessa, adempila.

La vita è dolore, superalo. La vita è un inno, cantalo.

La vita è difficoltà, accettala.

La vita è una tragedia, confrontala.

La vita è un’avventura, rischiala.

La vita è fortuna, prendila.

La vita è troppo preziosa, abbine cura.

La vita è vita, difendila.

 

 

Vivi in semplicità in modo che altri possano semplicemente vivere.

 

Signore, quando ho fame, dammi qualcuno che abbia bisogno di cibo.

Quando ho sete, mandami qualcuno che abbia bisogno di bere.

Quando sento freddo, mandami qualcuno da scaldare.

Quando sono triste, mandami qualcuno da consolare.

Quando la mia croce diventa pesante, permettimi di caricare anche la croce di qualcun altro.

Quando sono povero, prestami qualcuno che abbia bisogno.

Quando non ho tempo, dammi qualcuno che io possa aiutare per un breve momento.

Quando sono umiliato, fa che abbia qualcuno da esaltare.

Quando sono scoraggiato, inviami qualcuno da rallegrare.

Quando ho bisogno di comprensione, dammi qualcuno che abbia bisogno della mia.

Quando ho bisogno di essere assistito, dammi qualcuno da assistere.

Quando penso soltanto a me stesso, dirigi i miei pensieri verso un altro.

 

Amore è la realtà in cui la felicità di un’ altra persona è essenziale per la tua.

 

Possa Dio aprire il mio cuore in modo tale che tutto il mondo possa entrarvi.

 

Possa oggi la pace essere dentro di te. Possa tu confidare di essere dove realmente dovresti essere. Possa tu non dimenticare le infinite possibilità che nascono dalla fede, in te e negli altri. Possa tu usare i doni che hai ricevuto e passare ad altri l’amore che ti è stato dato. Possa tu essere soddisfatto con te stesso, proprio come sei. Lascia che questa conoscenza penetri nelle tue ossa, e concedi alla tua anima la libertà di cantare, ballare, glorificare e amare. E’ possibile per ciascuno di noi.

 

Non viaggiare mai più velocemente di quanto il tuo angelo custode possa volare.

 

Non importa chi lo ha detto e che cosa è stato detto, devi accettarlo con un sorriso e continuare a fare il tuo lavoro.

 

Una guerra nucleare non sarebbe una punizione ingiusta per una nazione che permette l’aborto.

 

La gente è spesso irragionevole,

illogica e concentrata su se stessa.

Perdonale, comunque.

Se sei gentile, la gente ti può accusare di avere motivazioni diverse ed egoiste.

In ogni caso, rimani gentile.

Se raggiungi il successo, guadagnerai alcuni falsi amici e qualche vero nemico.

Continua comunque a cercare il successo.

Se sei onesto e sincero, la gente ti può ingannare.

Continua tuttavia ad essere onesto e sincero.

Ciò che hai costruito in molti anni, qualcuno te lo può distruggere in una notte.

Nonostante ciò, continua a costruire.

Se raggiungi serenità e felicità, gli altri possono diventare gelosi.

Rimani comunque felice.

Il bene che fai oggi, la gente spesso domani lo dimentica.

Nonostante ciò continua a fare il bene.

Offri al mondo la parte migliore di te, e potrebbe non bastare.

Nonostante ciò, offri al mondo ciò che di meglio hai ricevuto.

Vedi, in conclusione, è tra te e Dio.

Non sarà comunque mai tra te e gli altri.

(Questa è un adattazione dai ‘Comandamenti Paradossici’ del Dr. Kent M. Keith)

 

 

La gioia profonda del cuore è una bussola che indica il percorso della vita.

 

 

Mira in alto, perché nella tua anima si nascondono stelle.

Sogna profondamente, perché ogni sogno precede il traguardo.

 

 

Il frutto dell’aborto è la guerra nucleare.

 

 

La più grande scienza nel mondo, in cielo e sulla terra, è l’amore.

 

 

Il giorno più bello: Oggi

La cosa più facile: Sbagliarsi

Il maggior ostacolo: La paura

L’errore più grave: Arrendersi e disperare

La radice dei mali: L’egoismo

La più bella occupazione: Il lavoro

La peggior strada da seguire: Lo scoraggiamento

I migliori maestri: I bambini

La prima necessità: Il comunicare

La più grande felicità: Essere utile agli altri

Il più grande mistero: La Morte

Il peggior difetto: Il malumore

L’essere più pericoloso: Il bugiardo

La sensazione più spregevole: L’invidia

Il più bel dono: Il perdono

La cosa più indispensabile: La famiglia

Il percorso più veloce: Quello giusto

La sensazione più tranquillizzante: La pace interiore

Il più potente mezzo di difesa: Il sorriso

Il miglior rimedio: L’ottimismo

La più grande soddisfazione: Il dovere compiuto

La forza più potente: La fede

Le persone più necessarie. I Genitori

Ciò che più c’è di bello. L’amore

 

 

Il così detto “diritto all’aborto” ha posto madri contro figli e donne contro uomini.

Ha seminato violenza e discordia nel cuore delle più intime relazioni umane.

Ha aggravato la deroga della figura paterna in una società sempre più priva della paternità.

Ha fatto del più grande dono –del bambino – il ritratto di un competitore,

di un intruso e di un motivo di disturbo.

Ha accordato nominalmente alle madri un completo

dominio sopra le vite dipendenti dei loro dipendenti figli e figlie.

E nel concedere questo inconsapevole potere,

ha esposto molte donne a subire ingiuste ed egoiste

pretese da parte dei loro mariti o dei loro compagni.

 

 

La cosa che mi rattrista maggiormente è vedere persone che ricevono la Comunione nella mano.

 

 

Aver coraggio in qualsiasi cosa ci accada nella vita – tutto dipende da questo.

 

 

Noi, senza volerlo, guidati da chi non conosciamo, stiamo facendo l’impossibile per chi non è grato. Abbiamo fatto tanto, per così tanto tempo, con poco; siamo ora capaci di fare qualsiasi cosa con niente.

 

 

Senza pazienza, impareremo meno nella vita. Vedremo meno. Proveremo meno. Sentiremo meno. Ironicamente, la corsa affannosa al sempre di più, di solito risultano nel meno.

 

 

 

 

Sempre ricordati che la pelle si raggrinza,

che i capelli diventano bianchi, e che i giorni diventano anni.

Però l’importante non cambia: la tua forza e la tua convinzione

non hanno età. Il tuo spirito è l’aggancio di ogni tela di ragno.

Dietro a ciascuna linea di arrivo, trovi una partenza.

Dietro ciascun successo c’è un’altra sconfitta. Quanto ancora vivi, sentiti vivo.

Se ti stupisce ciò che hai fatto, fallo di nuovo. Non vivere di fotografie ingiallite...

Continua anche quando tutti aspettano che tu ti arrenda.

Non permettere che si arrugginisca il ferro che porti dentro di te.

Fai che invece di pietà, ti mostrino rispetto.

Quando per l’età avanzata non puoi più correre, trotta.

Quando non puoi più trottare, cammina.

Quando non puoi più camminare, usa un bastone.

Però non arrenderti mai!!!

 

 

 

 

Potrai insegnare a volare,

ma non voleranno il tuo volo;

potrai insegnare a sognare,

ma non sogneranno il tuo sogno;

potrai insegnare a vivere,

ma non vivranno la tua vita;

senza dubbio, però, in ciascun volo,

in ciascun sogno, in ciascuna vita,

rimarrà sempre l’orma del cammino insegnato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le citazioni seguenti sono versioni significatamene parafrasate o interpretazioni personali di dichiarazioni fatte da Madre Teresa; non sono le sue parole autentiche:

 

 

Tutte le malattie hanno una cura.

La sola malattia che non può essere curata è il dolore di sentirsi non amato.

 

 

Al termine della nostra vita non saremo giudicati per quanti diplomi avremo ricevuto,

quanti soldi avremo fatto, quali grandi cose avremo compiuto.

Saremo giudicati da “Avevo fame, e tu mi hai dato qualcosa da mangiare,

ero nudo e tu mi hai vestito, ero senza casa e ti mi hai ospitato.”

 

 

Non pensare che l’amore per essere genuino debba essere straordinario. Ciò che è importante è amare senza stancarsi. Sii fedele nelle piccole cose, perché è in questo che consiste la tua forza.

 

 

Non attendere per un leader: fallo da solo, da persona a persona.

 

 

Ogni volta che sorridi a qualcuno,

è un atto di amore, un dono per quella persona, una cosa meravigliosa.

 

 

Oggigiorno tutti sembrano avere una fretta terribile,

sono angosciati da creazioni sempre più cospicue, da ricchezze sempre più grandi e così via,

 in modo tale che i bambini non hanno più tempo per i loro genitori.

I genitori hanno poco tempo l’uno per l’altro,

la distruzione della pace del mondo inizia nella famiglia.

 

 

Dio non ci chiede di avere successo, solo ci chiede di provare.

 

 

Come è possibile che ci siano troppi bambini?

E’ come dire che ci sono troppi fiori!

 

 

Sempre ripeto questa affermazione.

Se una madre può uccidere il suo proprio bambino, allora che cosa rimane all’Occidente da essere distrutto?

E’ difficile da spiegare, ma è proprio così.

 

 

Sono una piccola matita nella mano di un Dio che scrive,

che invia al mondo una lettera d’amore.

 

 

Posso fare cose che tu non puoi fare, tu puoi fare cose che io non posso;

insieme possiamo fare grandi cose.

 

 

Non compio grandi cose. Compio piccole cose con una grande passione.

 

 

Non prego per il successo, chiedo di essere fedele.

 

 

Vedo Dio in ogni essere umano. Quando lavo le ferite di un lebbroso,

ho l’impressione di curare Dio in persona. Non è questa un’ esperienza meravigliosa?

 

 

Una volta mi chiesero perché non partecipassi in dimostrazioni contro la guerra.

Ho risposto che non lo avrei mai fatto, ma nel momento in cui ci sarebbe stato un rally per la pace,

io sarei stata presente.

 

 

Se l’aborto non è qualcosa di sbagliato, non c’è niente di sbagliato.

 

 

Se guardassi alla folla, non agirei mai.

 

 

Se preghiamo, crederemo; se crediamo, ameremo; se amiamo, serviremo.

 

 

Se volete che un messaggio d’amore sia ascoltato, deve essere inviato.

Per mantenere una lampada accesa, dobbiamo continuamente aggiungervi olio.

 

 

Se non puoi sfamare cento persone, allora sfamane una.

 

 

Se giudichi le persone, non hai tempo per amarle.

 

 

Sono una piccola matita nella mano di un Dio che scrive,

che invia una lettera d’amore al mondo.

 

 

In questa vita non possiamo fare grandi cose.

Possiamo solo fare piccole cose con grande amore.

 

 

É un segno di povertà il decidere che un bambino debba morire,

in modo che tu possa vivere come desideri.

 

 

Non è possibile camminare velocemente ed essere felici.

 

 

Ciò che importa non è la grandezza delle nostre azioni, ma la quantità di amore che mettiamo in esse.

 

 

Gesù ha detto di amarci l’un l’altro. Non ha detto di amare tutto il mondo.

 

 

L’amore non è accondiscendente e la carità non ha nulla a che vedere con la pietà.

Carità e amore sono la stessa cosa – con la carità dai amore;

perciò non limitarti a dare denaro, ma invece stendi la mano.

 

 

Non tutti possiamo fare grandi cose.

Ma possiamo fare piccole cose con grande amore.

 

 

Oh no. Non sono stata chiamata per servire i poveri.

La mia chiamata è per donare tutto il mio amore a Gesù. E’ solo un caso che Lo abbia incontrato nei poveri.

 

 

Irradia l’amore di Dio per mezzo della tua vita, usa le parole solo quando è necessario.

 

 

Adorabile Dio, rendimi capace di apprezzare la grandezza della mia vocazione, e le sue infinite responsabilità. Non permettere che la svaluti, cadendo nell’indifferenza, nella scortesia o nel’ impazienza.

 

 

La forma più elevata di adorazione è trovare i più piccoli tra di voi e trattarli come trattereste Gesù.

La persona che dona con un sorriso è quella che dona di più, perché Dio ama chi dona con gioia.

 

 

Il successo dell’amore sta nell’amare – non nel risultato dell’amare.

E’ normale che quando si ama, si desideri il meglio per l’altra persona,

ma sia che questo avvenga o non avvenga,

questo non determina il valore di ciò che abbiamo fatto.

 

 

In questo mondo non ci sono grandi cose da compiere, solo piccole cose fatte con grande amore.

 

 

Non ci sono grandi cose, solo piccole cose con grande amore. Felici siano quelli.

 

 

C’è una grande fame di amore. Tutti la sperimentiamo nelle nostre vite – il dolore, la solitudine.

Dobbiamo avere il coraggio di riconoscerla.

I poveri li puoi trovare nella tua stessa famiglia.

Scoprili.

Amali.

 

In questo mondo c’è più fame di amore e di apprezzamento che di pane.

 

 

Ci deve essere una ragione per spiegare come alcune persone riescano a vivere bene.

Probabilmente hanno lavorato per questo. Ciò che mi irrita è vedere lo spreco, quando vedo persone che buttano via cose che noi potremmo usare.

 

 

Siamo tutti matite nella mano di Dio.

 

 

Non possiamo fare cose grandi, solo piccole cose con grande amore.

 

 

Non dobbiamo perdere tempo nel cercare esperienze straordinarie nella nostra vita,

ma vivere di pura fede, sempre attenti e preparati per il Suo arrivo,

assolvendo ai nostri doveri quotidiani con un amore e una devozione straordinari.

 

Che cosa puoi fare per promuovere la pace nel mondo? Vai a casa e ama la tua famiglia.

 

 

Ciò di cui abbiamo bisogno è amare senza stancarci.

 

 

Quando non hai più niente, è allora che hai tutto.

 

 

 

 

 Queste liste non sono complete.

(Aggiornate al 19 luglio 2017)

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity