Riguardo a Madre Teresa di Calcutta

 

 TESTIMONIANZE

<<< Esperienze personali con Madre Teresa

Avanti>>>

 

 

 

 

 

Da molto tempo sono devota a Madre Teresa,  leggo sempre i suoi pensieri.

Mi trovo in un momento molto difficile della mia vita, indecisa tra trovare un lavoro che mi porterebbe fuori casa per ben 8 o piu' ore al giorno oppure decidere di organizzarmi e trovare dei lavori da fare a casa.

 

Dopo tanti anni passati a lavorare fuori casa con impegni gravosi e di responsabilitàsono ora a un bivio .

 

Purtroppo non posso rinunciare al lavoro per motivi economici.

Ho fatto un sogno dove mi perdevo,  entravo in un grande museo Indiano c'era tanto oro io lo raccoglievo ma poi all'improvviso ho gettato via tutto,  ho lasciato tutto e sono uscita, ho camminato e mi chiedevo dove vado cosa faccio?

 

Poi all'improvviso ho visto la casa e ho detto quella é casa mia , sono entrata e c'erano mio marito e i miei figli che mi hanno chiesto deve sei stata? Io ho risposto  loro che mi ero persa,  e loro mi hanno chiesto ma come hai fatto a ritrovare la strada?

 

Ho risposto loro: una Signora mi ha aiutato mi ha detto che sono sua figlia.

Con amore e devozione a Madre Teresa luce di vita.

 

 

Il 22/5/93 ho incontrato con mia moglie Cecilia Madre Teresa in occasione dell'entrata nel Suo ordine di una nostra cugina, a Roma sulla Casilina: una casa che ci ha colpito per la sua povertà. Eravamo raccolti per festeggiare con le suore, consumando sobriamente the caldo e freddo fatto e distribuito amorevolmente dalle stesse suore, e semplicissimi biscotti. All'improvviso tra la folla è spuntata la piccolissima figura della Madre che si recava innanzi al Santissimo. Distribuiva medagliette della Madonna a tutti coloro che facevano cordone, compreso a me. Le sfiorai le mani, le piccole mani, ed ebbi la sensazione di una tenerissima carezza che ancora conservo nella pelle. Portai con me sempre quella medaglietta a ricordo di questo grande incontro, appesa alle chiavi di casa. Un giorno però mi sono accorto di non averla più. Mi mancava qualcosa. Dopo parecchio tempo ( a me sembrava una eternità), forse qualche mese vedo luccicare qualcosa per terra, fra la polvere della strada innanzi al garage: era quella medaglietta con il gancio rotto che avevo perso e che ora avevo trovato. Immaginate la mia gioia: ora non mi separerò più da quel ricordo.

...e alla sua canonizzazione ci vorrei essere.

 Angelo

 

 

 

 

 

 

 

 

NOTA BENE:

Molte vite sono state toccate o cambiate da Madre Teresa. Siamo interessati a ricevere le tue riflessioni personali per aiutarci a divulgare la conoscenza e la devozione a Santa Teresa di Calcutta e per trasmettere le tue esperienze alle generazioni future.

 

 

Condividete un’esperienza che avete avuto con Madre Teresa, scrivendo a: pexp@motherteresa.org

 

Note bene: Qualunque scritto ci venga inviato potrà essere pubblicato e soggetto a modifiche da parte del MTC. Se ritieni che i tuoi scritti non siano resi pubblici, per favore, indicacelo nella E-mail o lettera.

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity