♦Preghiera

♦Meditazioni e Riflessioni su:

Ottobre Mese specialmente dedicato al Rosario

 

♦Madre Teresa e il Rosario

“Aggrappati al Rosario come la pianta rampicante si aggrappa all’albero –perché senza la Madonna non possiamo reggerci.”

(Madre Teresa di Calcutta)

 

 

Tre anni dopo la sua morte, Papa Giovanni Paolo II, ha detto di Madre Teresa: “con il passare degli anni, la sua memoria rimane più vivida che mai. La ricordiamo con il suo sorriso, il suo sguardo profondo, il suo rosario.” (Giovanni Paolo II, il 5 settembre 2000)

 

 

E in occasione della sua Beatificazione commentò: “Non è forse significativo il fatto che la sua beatificazione avvenga proprio nel giorno in cui la Chiesa celebra la Domenica Mondiale delle Missioni? Con la testimonianza della sua vita, Madre Teresa ricorda a tutti che la missione evangelizzatrice della Chiesa passa attraverso la carità, è alimentata dalla preghiera e dall’ascolto della Parola di Dio. Emblematica di questo stile missionario è l’immagine che mostra la nuova Beata che con una mano prende per mano un bambino e con l’altra muove i grani del Rosario. La contemplazione e l’azione,l’evangelizzazione e la promozione umana:

Madre Teresa ha proclamato il Vangelo vivendo la sua vita come un dono completo ai poveri, ma, allo stesso tempo, immersa nella preghiera.  (Giovanni Paolo II il 19 ottobre 2000))

 

 

L’esperienza dell’amore assetato di Dio era alla radice della capacità eccezionale di amare che caratterizzò la vita di Madre Teresa. Le parole di Gesù “Ho sete” pronunciate sul Calvario echeggiarono nel suo cuore e lei capì che l’eco di quelle stesse parole risuonava ancora nel pianto dei poveri sui Calvari del mondo. Come Maria, rimase ai piedi della croce e, con in mano il rosario, si recò “in tutta fretta”, come Maria, alla ricerca di anime.

 

Il Rosario era la sua favorita e costante preghiera. Pregava il Rosario in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, ma specialmente amava pregare il Rosario davanti al Santissimo Sacramento esposto.

Santa Teresa di Calcutta, con il suo esempio, ma specialmente con la sua testimonianza silenziosa di come rimanere unita alla Madonna attraverso il Rosario – e con le sue parole, ha insegnato ai suoi discepoli e a ciascuno di noi a pregare e a lavorare intimamente uniti alla Madonna. La pratica di pregare il Rosario nelle strade è diventata parte dello stile di vita delle Missionarie della Carità, e la caratteristica delle sorelle quando si recavano e si recano negli slums, andando in gran fretta insieme alla Madonna alla ricerca di anime.

 

Rendiamo onore alla Madonna e “cantiamo la sua gloria ovunque andiamo, recitando il Rosario con amore e devozione, quotidianamente e nelle strade;”

 

“Questo mese di ottobre deve essere veramente speciale per ciascuno di noi, perché è il mese durante il quale la Madonna invita tutti noi in un modo veramente particolare a contemplare insieme a lei i misteri della vita di Gesù, misteri che lei condivise così pienamente, attraverso la nostra fervorosa preghiera del Rosario. Sì, dobbiamo rimanere sempre estremamente fedeli e mai abbandonare questa pratica.”

 

 

Ascoltiamo la sua voce e seguiamo l’esempio di Madre Teresa nel pregare il Rosario quotidianamente e con grande amore e fervore.

 

 

♦I Misteri Gaudiosi     ♦I Misteri Luminosi    ♦I Misteri Dolorosi   ♦I Misteri Gloriosi

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity