♦Riguardo a Missionarie della Carità

 

  La famiglia spirituale fondato da Madre Teresa

 

 FRATELLI MISSIONARI DELLA CARITÀ

“Fratel Andrew e tutti i fratelli sono un dono di Dio alla Chiesa e al mondo intero,

frutto di molta preghiera e sacrificio.

Sin dall’inizio ho pregato moltissimo che Dio ci donasse qualcuno

che desse tutto per Gesù e, al tempo stesso,

amasse i più poveri tra i poveri”.

(Madre Teresa di Calcutta)

 

♦La Storia

♦Stile di vita

♦Apostolato

♦Requisiti di ammissione per i candidati

♦ Informazioni sui contatti

 

 

I Fratelli Missionari della Carità sono stati fondati il 25 marzo 1963 a Calcutta e sono una Congregazione di Diritto Pontificio. Fratel Andrew (Padre Ian Traverse Ball), che è

subentrato nel 1966 ad assumere il governo  e la formazione dei Fratelli, è considerato co-fondatore insieme a Madre Teresa. I Fratelli indossano vestiti secolari con un crocefisso appuntato all’altezza del cuore, come segno della loro consacrazione religiosa.

Le opere caratteristiche del loro apostolato sono: assistenza ai bambini di strada, ai senza tetto, ai drogati, ai mendicanti, agli alcolizzati; case per malati e moribondi, per handicappati fisici e mentali; visite alle famiglie, agli anziani, ai malati, a coloro che vivono in solitudine, alle prigioni e agli ospedali; insegnamento del catechismo e in scuole non regolari negli slum e nei villaggi; assistenza medica di base con cliniche mobili, programmi di nutrizione e interventi di emergenza e di soccorso.

 

I Candidati devono avere un livello di educazione equivalente  a quello di una scuola superiore nel loro paese di origine. Generalmente uomini di età superiore ai 35 anni non sono accettati, a meno che non provengano da un’altra comunità religiosa. Possono essere accettati anche già ordinati sacerdoti.

Nel 2007, 367 Farteli servivano in 68 case, in 21 nazioni.

 

 

 

 

LA STORIA:

I Fratelli Missionari della Carità sono stati fondati da Madre Teresa a Calcutta nel 1963,

per svolgere un apostolato simile a quello delle suore, che erano già pienamente attive nel servizio

ai più poveri tra i poveri di Calcutta e di molti altri luoghi. La congregazione è stata fondata

con lo stesso spirito e carisma delle Sorelle, poiché Madre Teresa comprese che

Dio desiderava chiamare anche uomini a condividere tale stile di vita.

 

Per i primi tre anni i Fratelli, in qualità di pia unione, sono stati sotto la cura di Madre Teresa

e delle sue suore. In quel periodo Madre Teresa cercava una persona adatta a prendersi l’incarico di guida per Fratelli, perché essi potessero divenire una congregazione religiosa.

 

Nel 1966 p. Ian Travers-Ball, un gesuita australiano che operava in India, decise di unirsi ai Fratelli,

prendendo il nome di “Fratel Andrew”. Notando la sua predisposizione verso la nuova vocazione,

Madre Teresa vide in lui la risposta alle sue preghiere

e gli chiese di assumersi l’incarico della formazione e della guida dei Fratelli.

 

Dal suo arrivo, nel 1966, fino al Terzo Capitolo Generale del 1986, Fratel Andrew è stato il Servo generale

(Superiore generale). Egli ha diretto i Fratelli in quegli anni, li ha formati aiutandoli a trovare

la loro identità all’interno della famiglia dei Missionari della Carità. Anche se il carisma proviene

da Madre Teresa, Fratel Andrew ha trasmesso ai Fratelli un particolare apprezzamento della propria povertà nell’essere strumenti nelle mani di Dio, e la meravigliosa realtà che Dio si serve di uomini fragili e feriti

come loro per la Sua opera. A causa dell’importante ruolo assunto nella loro storia,

i Fratelli considerano Fratel Andrew come loro “co-fondatore” assieme a Madre Teresa.

 

 Nei primi 10 anni la Congregazione si è espansa principalmente in India,

con vocazioni indiane. Da allora molte case sono state fondate in altri paesi e sono entrati

nella Congregazione, anche uomini di altre nazionalità. Nel 2005 i Fratelli professi erano circa 370,

sparsi nelle 42 case in India e nelle 27 case in altri 20 Paesi.

 

 

 

 

 

STILE DI VITA

La Congregazione religiosa dei Fratelli Missionari della Carità è di diritto pontificio.

I Fratelli professano i voti di povertà, castità, obbedienza e il voto particolare di servizio

gratuito e di tutto cuore ai più poveri tra i poveri.

 

La loro vocazione di consacrati è sostenuta da una regolare vita di preghiera,

inclusa l’Eucaristia quotidiana e l’adorazione al Santissimo Sacramento.

I Fratelli conducono un’intensa vita di comunità,  vivendo, lavorando e pregando insieme.

 

Lo stile di vita dei Fratelli, povero e semplice, sul  modello di Gesù,

consente loro di condividere qualcosa della povertà delle persone di cui sono al servizio

e li aiuta a sentirsi “a casa” in mezzo ai poveri.

 

 I Fratelli non indossano un abito religioso, ma vestiti comuni

con un crocifisso sul cuore come segno della loro consacrazione religiosa.

 

 

 

 

 

L'APOSTOLATO:

La missione del Fratello Missionario della Carità è di essere un amico per i più poveri tra i poveri,

specialmente i più rifiutati e abbandonati. In questo modo,

i fratelli amano e servono Gesù sotto il “volto sfigurato dei più poveri tra i poveri” (Madre Teresa).

 

Il Fratello offre se stesso come strumento dell’amore di Dio per i poveri,

ed esprime la sua amicizia recando conforto e prendendosi cura delle loro necessità immediate.

La natura di questo amorevole servizio cambia in base alle esigenze di ciascun luogo,

ma si rende concreto, di solito, attraverso opere ordinarie e umili,

e sempre nel contatto personale con i poveri..

 

 

REQUISITI DI AMMISSIONE PER I CANDIDATI:

I candidati devono avere il desiderio di amare e di servire Gesù attraverso un’intensa vita di preghiera,

e un servizio semplice e di tutto cuore ai poveri.

Devono essere sani fisicamente e mentalmente per potere, così, affrontare le difficoltà di questa vocazione.

Devono essere in grado di acquisire conoscenze, essere di indole allegra,

devono saper esercitare un giudizio sensato.

Ai candidati è richiesto di aver completato l’equivalente di un’istruzione di scuola superiore nel loro paese.

Di solito non si accettano uomini di età superiore ai 35 anni,

a meno che non siano vissuti in un’altra comunità religiosa.

Sebbene questa sia una vocazione a essere semplici fratelli,

possono essere accolti anche candidati che siano già stati ordinati sacerdoti.

 

 

 

PER INFORMAZIONI:

Per ulteriori informazioni contattare: mcbgenl@yahoo.com

oppure

         

North East India

Missionaries of Charity Nabojibon

158 Belilious Rd

Howrah

West Bengal 711 101

Tel: (+91) 33 2643 9567/3413

 

South India

Missionaries of Charity Karunalayam

Moolamkuzhy, P.O. Box Nazareth

Kochi

Kerala 682 002

Tel: (+91) 484 222 0318

 

Central India

Missionaries of Charity

White House Compound

Gaya

Bihar 823 001

Tel: 631 222 3184 or 0938 634 9521

 

South Central India

Missionaries of Charity

P.O. Nunna, Dt Krishna

Andhra Pradesh 521 212

Tel: 866 285 2253

 

Africa and Madagascar

M.C. Brothers

P.O. Box 21700, Ngong Rd

Nairobi 00505

KENYA

Tel: (+254) 20 387 6795

 

Far East and Korea

Missionaries of Charity

11-56, 1Ka, Sam Seong Dong Seong Buk Ku

Seoul (136-041)

SOUTH KOREA

Tel: (+82) 2 742 1797

 

Europa

Missionnaires de la Charite

10 rue Violet 75015

Paris

FRANCE

Tel: (+33) 1 4575 0972

 

Le Americe

Misioneros de la Caridad

6a Avenida 3-24

Colonia La Florida, Zona 19

Guatemala City

GUATEMALA

Tel : (+502) 2438 0869

 

 

 

 

♦Suore Attivi   ♦Suore  Contemplativi

♦Fratelli  Attivi   ♦Fratelli  Contemplativi

♦Padri

♦Movimento per Sacerdoti Corpus Christi

♦Collaboratori e i collaboratori ammalati e sofferenti

♦Volontari di Madre Teresa

 ♦ Missionari Laici della Carità (LMC)

Lettere ai Collaboratori,

Collaboratori malati e sofferenti,

al Movimento dei Laici

e ai volontari

 

Statistiche 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity