♦Riguardo a Missionarie della Carità

 

  La famiglia spirituale fondato da Madre Teresa

 

 

Sr. M. Prema, MC

Casa Madre

Santo Natale 2017

 

Miei cari Collaboratori, Attivi, Sofferenti, Laici Missionari della Carità, membri del Movimento “Ho sete”, Volontari

 

Vi auguro un gioioso periodo di Pasqua, con il dono ricco e sempre nuovo di Spirito Santo, del Signore che dona la vita.

Auguro a voi, alle vostre famiglie e a tutti i vostri cari una fervente stagione di Avvento e un Felice tempo di Natale, colmo di pace e gioia. Possiate sperimentare nel profondo del vostro cuore “ la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, e che custodisce i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù.” (Phil. 4:7)

 

Nell’inchinarci in adorazione davanti al mistero di Dio che viene a noi come un piccolo bimbo, contempliamo l’amore di Dio per il mondo e la sua attenzione assoluta e senza riserve per i suoi figli. Con gioia ringraziamo Dio di essere “i piccoli” del suo Regno, perchè questo ci permette di avvicinarci il più possibile a Gesù, il Bambinello vulnerabile nella mangiatoia e il nostro Gesù crocifisso sul Calvario.

 

Il mondo ci offre soluzioni istantanee e indolori. Gesù ci offre il cammino angusto, che riordina le nostre vite, ponendo Dio al primo posto e facendoci cercare prima di tutto il Suo Regno e la Sua giustizia.

Madre Teresa non ci ha offerto soluzioni. In qualsiasi circostanza ha scelto di camminare sul cammino angusto dell’abnegazione e del dono totale di sè, amando fino a provarne dolore. Sempre ha riservato per Dio il primo posto nella sua vita e nel suo cuore.

 

La Madre sempre ci ha portato a Gesù.

- Quando eravamo tentati di cercare una vita facile e comoda, la Madre ci portava davanti a Gesù povero nella sua mangiatoia, a Gesù che non aveva dove poggiare il capo per riposarsi, a Gesù sulla croce privato di tutto.

- Quando esigevamo giustizia e rivendicavamo i nostri diritti, la Madre ci indicava come Gesù aveva sofferto ed era morto per perdonare i nostri peccati, così che anche noi imparassimo a perdonare gli altri.

- Quando eravamo oppressi dalla malattia e dal dolore, la Madre ci faceva capire come Gesù si era talmente avvicinato a noi, da poterci baciare.

- Quando ci sentivamo soli, abbandonati e inutili, la Madre ci convinceva di quanto Gesù ci amasse e avesse bisogno di noi, di quanto la Madre ci amasse e avesse bisogno di noi.

- Quando i nostri cuori non trovavano pace, confusi e scoraggiati dagli insuccessi e dal peccato, la Madre ci guidava con estrema delicatezza verso l’Eucarestia, che concede riposo a coloro che sono stanchi e oppressi da pesanti fardelli.

- Quando ci mostravamo negligenti, noncuranti, scortesi nelle nostre famiglie, nei nostri posti di lavoro, con il vicinato e nelle scuole, la Madre ci portava a contemplare Gesù sofferente negli ultimi dei suoi fratelli e sorelle.

 

A Betlemme tutti rifiutarono di offrire alla Sacra Famiglia cibo, rifugio e un cuore che sapesse comprendere. La Madonna e Madre Teresa ci aiuteranno a riconoscere Gesù in coloro che si sentono soli, abbandonati e rifiutati dalla società, ci aiuteranno ad accoglierli con gioia e a preparare per loro un posto nei nostri cuori. Promettiamo risolutamente che nessuno nella nostra famiglia e tra coloro che quotidianamente incontriamo si sentirà non amato o non desiderato da noi.

 

Alcuni di voi certamente conosceranno Sr. Anand M.C., che nel 1996 ricevette da Madre Teresa l’incarico, precedentemente affidato a Jacqueline de Decker di collegare spiritualmente ogni suora con un collaboratore sofferente; ora ha passato questo incarico a Sr. Rajini M.C. Per favore, pregate per Sr. Anand che quest’anno ha felicemente celebrato i suoi 97 anni!

 

A Calcutta, pellegrini e turisti continuano ad affluire numerosi per pregare sulla tomba della Madre, portando le intenzioni più diverse, convinti che la Madre non mancherà di ascoltarle. Anche se forse alcuni di voi non avranno mai la possibilità di venire a Calcutta, poniamo anche tutte le vostre preghiere e le vostre intenzioni sulla tomba della Madre.

 

Possiate voi, le vostre famiglie e tutti i vostri cari riunirvi insieme in questo prossimo Natale intorno al presepe di Gesù, per poter ricevere da Lui amore, gioia e pace, da condividere anche con tutti coloro che incontrerete.

 

Vi auguro che l’amore tenero e misericordioso di Dio rimanga con voi durante queste feste natalizie e nel prossimo Nuovo Anno 2018.

 

Vi prometto le mie preghiere. Per favore, pregate anche per me.

Dio vi benedica

Sr. M. Prema, MC

 

 

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity

 

 

 

 

♦Suore Attivi   ♦Suore  Contemplativi

♦Fratelli  Attivi   ♦Fratelli  Contemplativi

♦Padri

♦Movimento per Sacerdoti Corpus Christi

♦Collaboratori e i collaboratori ammalati e sofferenti

♦Volontari di Madre Teresa

 ♦ Missionari Laici della Carità (LMC)

Lettere ai Collaboratori,

Collaboratori malati e sofferenti,

al Movimento dei Laici

e ai volontari

Statistiche 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity

 

 

 

 

Statistiche 2015

 

♦Suore Attivi   ♦Suore  Contemplativi

♦Fratelli  Attivi   ♦Fratelli  Contemplativi

♦Padri

♦Movimento per Sacerdoti Corpus Christi

♦Collaboratori e i collaboratori ammalati e sofferenti

♦Volontari di Madre Teresa

 ♦ Missionari Laici della Carità (LMC)

 

 

 

 

 

 

 

 

Testo © Mother Teresa Center of the Missionaries of Charity